Piscina bordo sfioro 36

Piscine in cemento armato (suggerimenti)

Da preventivare

Richiedi preventivo

Descrizione

Piscine in cemento armato

La scelta di una piscina in cemento armato è di gran lunga la migliore, sia a livello estetico, sia per quanto riguarda un fattore di resistenza e durata nel tempo. Il metodo di costruzione è quello tradizionale, che offre garanzie di buona qualità ed eccellente affidabilità. Caratteristica peculiare delle piscine in cemento armato è inoltre l’elevato livello di personalizzazione possibile: potrete decidere qualsiasi cosa, dal rivestimento interno al bordo perimetrale, dalla messa in posa di una scala interna all’installazione di un trampolino per tuffi.

Forma

Piscina in cemento armato

La scelta della forma della piscina è un fattore fondamentale, che ne condizionerà la necessità di manutenzione, oltre ad influire sulle varie personalizzazioni possibili. Oltre al fattore estetico infatti è necessario considerare alcune altre caratteristiche, che inluenzeranno il vostro modo di vivere la piscina.

– La classica forma rettangolare garantisce una migliore circolazione dell’acqua, con conseguente migliore livello di pulizia in vasca, ed un più facile impiego di eventuali robot pulitori o attrezzi per la pulizia. I nuotatori potranno utilizzare la vasca più agevolmente, nuotando in linea retta da bordo a bordo. La forma rettangolare inoltre rende più facile l’installazione delle coperture, siano esse estive, invernali, a tapparella o telescopiche. In generale, le forme classiche, siano esse perfettamente rettangolari o presentino una forma che ricordi la regolarità, permettono di sfruttare al meglio lo spazio disponibile, creando una piscina “il più grande possibile” senza occupare uno spazio eccessivo.

– La costruzione di una piscina a forma libera è consigliata invece nel caso in cui il cliente abbia un giardino di forma molto particolare, con la necessità di creare curve o soluzioni su misura. Altro caso in cui è indicata una scelta di questo tipo è qualora si vogliano ottenere particolari effetti estetici o di ambientamento. Le piscine a forma libera vengono sempre progettate su misura per integrarsi al meglio con l’ambiente circostante e vi daranno la soddisfazione di possedere qualcosa di veramente vostro, scelto e personalizzato dal primo scavo all’ultima posa delle rifiniture.

 

Filtraggio e depurazione

Esistono tre tipi di costruzione possibili: piscina a skimmer, piscina bordo a sfioro e piscina bordo a cascata.

– Le piscine a skimmer sono le più diffuse, perchè garantiscono il miglior rapporto qualità-prezzo. La scelta degli skimmer infatti porta normalmente ad un risparmio del 70% rispetto alla costruzione di una piscina con bordo a sfioro, richiedendo meno lavori in muratura e necessitando di un più modesto impiego di manodopera. In una piscina a skimmer il livello dell’acqua è di circa 10/15 cm più basso rispetto al bordo vasca, perchè l’aspirazione dell’acqua, oltre che dal fondo, attraverso l’apposita “presa di fondo”, avviene anche tramite uno o più skimmer posti sulle pareti, il cui numero preciso dipende dalle dimensioni effettive della vasca. Gli skimmer fungono da aspiratori di superficie, che raccolgono foglie, detriti e in generale tutta la sporcizia che può essere presente a pelo d’acqua. L’acqua così aspirata viene inviata poi al sistema di filtrazione e rientra in piscina attraverso bocchette poste lungo le pareti verticali della vasca.

– Nelle piscine con sistema bordo a sfioro il pelo dell’acqua è esattamente allo stesso livello del terreno circostante. La resa estetica è massima: lo specchio d’acqua sembra finire direttamente a contatto con la pavimentazione attorno alla vasca o con il verde del giardino circostante, permettendo la valorizzazione anche degli ambienti dalle dimensioni più contenute. L’acqua tracima oltre il bordo grazie ad un sistema di circolazione forzata ottenuta grazie all’azione di bocchette di fondo, venendo poi raccolta da una canalina perimetrale coperta da un griglia che, grazie ad una leggera pendenza, la convoglia in una Bordo sfiorovasca di compenso posta accanto alla vasca principale. Questa vasca dalle dimensioni ridotte è di fatto un serbatoio che aiuta a mantenere sempre costante il livello dell’acqua nella vasca principale e ne permette le filtrazione e depurazione. Il vano di compenso deve essere costruito simultaneamente alla piscina e subito di fianco ad essa, incidendo così sul costo finale della struttura. Altro fattore che aumenta il prezzo finale è la necessità di rispettare millimetricamente i livelli nella costruzione della vasca principale, in modo da garantire senza problemi lo scorrimento dell’acqua nella canalina. D’altra parte il vantaggio è lampante: oltre alla straordinaria eleganza della costruzione in sé, una piscina con bordo a sfioro garantisce un ottimo riciclo dell’acqua, e quindi anche un maggiore livello di pulizia all’interno della vasca. L’aspirazione dell’acqua avviene infatti sia attraverso tutto il bordo a sfioro del perimetro, sia a mezzo di una o più griglie poste sul fondo, rientrando poi in vasca dalle bocchette poste sempre sul fondo, dopo essere stata purificata, clorata ed eventualmente riscaldata.

– La scelta di costruire una piscina con bordo a cascata è di gran lunga la migliore a livello estetico. Bellissime ed estremamente eleganti, hanno uno o due lati “aperti” che consentono all’acqua di tracimare e scivolare lungo le pareti esterne del bordo, formando una piccola cascata. L’acqua che cade viene poi raccolta da un’apposita canalina, che può essere nascosta all’occhio con ghiaia o sassi, e convogliata in una vasca di compenso per la filtrazione. Il sistema di filtraggio è poi identico a quello per piscine con bordo a sfioro. Le piscine con bordo a cascata sono di solito disegnate su misura e risultano molto personali, un angolo di relax unico e diverso da ogni altro, che offre uno spettacolo ancora maggiore nel caso la vasca affacci direttamente su un bel panorama. L’impressione sarà infatti quella di vedere sfumare l’acqua con l’orizzonte in lontananza. Unica cosa, nel caso in cui si voglia installare una copertura di tipo a tapparella su di una piscina con bordo a cascata sarà necessaria l’ulteriore installazione di alcuni skimmer lungo i lati non interessati dalla cascata.

 

 

Rivestimento

La piscina in cemento armato è l’unico tipo di costruzione che consente l’installazione di un rivestimento diverso dal PVC armato. Potrete scegliere di rivestire l’interno della vasca con piastrelle o con vari tipi di mosaico, per creare figure, immagini ed effetti particolari sul fondo e sui bordi. Le piscine così realizzate possono essere anche verniciate con apposite miscele formate da vari tipi di resina, in particolare a base epossidica, che meglio resistono agli agenti chimici e all’usura.

 

 

Bordo e pavimentazione

Di solito si procede poi all’installazione di un bordo perimetrale con funzione estetica,

lungo il perimetro della vasca, che permette di accedere allo specchio d’acqua senza rischi di

scivolamento e in tutta sicurezza. La scelta del tipo di bordo è molto ampia: esistono bordi lisci, granigliati, sabbati, a toro, o anche in pietra ricostruita, di grande impatto visivo e raffinatezza estetica.

Si potrà scegliere inoltre una pavimentazione che circondi l’ambiente piscina. Ideali per

creare zone in cui inserire sedie a sdraio o docce solari, esistono vari tipi di pavimentazione, dalle più classiche e senza tempo alle più audaci e innovative. Disponibili in tantissime tonalità differenti.

Accessori e rifiniture

Per quanto riguarda accessori e rifiniture, la possibilità di personalizzazione è massima: potrete inserire, oltre a qualsiasi tipo di rivestimento, anche numerosi optional, come l’impianto per il nuoto contro-corrente o l’installazione di bocchette idromassaggio. Sarà possibile inoltre l’installazione di una scaletta, sia in cemento armato direttamente all’interno della vasca, che in vetroresina attaccata ad uno dei bordi. A bordo vasca potrà inoltre essere posizionato un trampolino, per fare tuffi dove l’acqua è più profonda. Per la zona circostante alla piscina sono disponibili bellissime docce solari per esterni e tantissimi comodi modelli di materassini e sdraio.

Ulteriore accessorio molto importante sono le coperture, che possono essere di vario tipo:

  • coperture invernali, per proteggere l’acqua della piscina durante i mesi in cui non è utilizzata, preservandola da evaporazione, sporco e agenti atmosferici,
  • coperture estive, per mantenere l’acqua pulita, impedirne l’evaporazione durante la notte e preservarne il calore,
  • coperture quattro stagioni, adatte sia d’estate che d’inverno, per mantenere l’acqua pulita e protetta dagli agenti atmosferici,
  • coperture a tapparella, formate da profili rigidi in PVC, possono essere anche fornite di motore per la movimentazione,
  • coperture telescopiche, utilizzabili tutto l’anno, creano di fatto un nuovo ambiente annesso alla vostra casa, vivibile e riscaldato.